Vacanze a Moena

Moena, la “Fata delle Dolomiti” del Trentino, è un delizioso ed elegante paese di montagna che sorge a 1.180 m, il più popolato della Val di Fassa. Si trova al confine tra la Val di Fassa e la Val di Fiemme in un’ ampia conca soleggiata. E’ circondata dalla splendida cornice delle suggestive cime dolomitiche del Sassolungo, del Monzoni, del Latemar e del fiabesco Catinaccio, con le sue magnifiche vette che all’ alba e al tramonto si tingono di rosa, grazie allo spettacolare fenomeno dell’ Enrosadira.
Moena oltre ad essere un paese ricco di storia e di tradizione è infatti anche protagonista di molte fiabe, la più conosciuta delle quali è sicuramente la leggenda di Re Laurino e della sua bellissima figlia Moena.

La Fata delle Dolomiti è un paese ideale per le vacanze estive ed invernali di Ospiti di tutte le età. Grazie al diverimento, al relax, alle passeggiate e allo sport, offre molte attività all’ aria aperta. Inoltre con gli innovativi impianti del Comprensorio sciistico Trevalli (con Lusia, Bellamonte, San Pellegrino e Falcade) e di tutta la zona della Val di Fassa e Fiemme è un punto centrale sia per gli sport invernali, dallo sci alle ciaspole, con piste e panorami meravigliosi che per le escursioni estive in quota.
Dalla scorsa estate Moena è “zona a traffico limitato” con un centro storico tranquillo e senza antomobili, grazie all’ apertura della nuova circonvallazione e alla chiusura delle due principali piazze. E’ quindi un piacere passeggiare tra i molti negozi, dove si possono trovare le tipiche botteghe di artigianato locale e di prodotti in legno, come La Bottega dell’ Artigianato, centralissima in Piaz de Sotegrava, oppure i vari negozi con i prodotti delle specialità culinarie delle Dolomiti, tra i quali i formaggi e i salumi nostrani (al top il nostro Puzzone di Moena e lo Speck Ladino), o ancora le eleganti boutique di abbigliamento classico e sportivo.

Non mancano i panoramici bar affacciati sulle piazze, i rifugi, le malghe ed i ristoranti: centrali o raggiungibili con comode passeggiate dove è possibile assaporare i migliori piatti della nostra tradizione ladina, con tipiche e raffinate strutture, alcune delle quali godono di una lunga e rinomata tradizione e che ospitanto i due importanti appuntamenti gastronomici “A tavola con la Fata delle Dolomiti” e “I Sapori d’ Autunno”, ai quali non si può mancare.

Alcune curiosità e motivo di nostro grande orgoglio:
Le Dolomiti sono state recentemente dichiarate dall’ Unesco “Patrimonio Universale dell’ Umanità”: il 26 giugno 2009 l’ Unesco ha infatti classificato le Dolomiti come luogo unico al mondo per la bellezza del paesaggio e per la loro importanza sotto il profilo geologico e geomorfologico.

Dal gennaio 2011 Moena fa parte del prestigioso gruppo “Alpine Pearls” che riunisce le 24 migliori località turistiche a livello europeo.

La chiesa di San Vigilio, patrono di Moena, fu consacrata nel 1164 e sovrasta l’ abitato con il suo campanile gotico. Da visitare anche l’ interno, dove si possono ammirare numerosi affreschi e opere, tra cui la pala d’altare del pittore moenese Valentino Rovisi, allievo del Tiepolo a Venezia. Accanto alla Chiesa di San Vigilio si trova l’ antica chiesetta di San Volfango, patrono dei boscaioli e dei falegnami, con affreschi del XV secolo, il soffitto barocco in legno, opera dello scultore moenese Giovanni Guadagnini e il magnifico crocefisso antico, opera probabilmente di un’ autore sconosciuto.

Il Coro Enrosadira di Moena che esprime passione, entusiasmo e amicizia: nato nei primi anni 80 e guidato dal Maestro Luigi Chiocchetti, con il canto offre e dona sensazioni di gioia e serenità, creando emozioni uniche.